Nell'ambito della XI edizione del Premio Sambatello, si è svolto il concorso di architettura dal tema "Sambatello tra identità e trasformazione": Idee progettuali per uno sviluppo equilibrato ed ecocompatibile, riservato agli studenti dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria, volto a proporre progetti per il recupero, riutilizzo, conservazione e trasformazione del territorio sambatellino.

 

La Giuria composta da:

Prof. Arch. Renato Laganà - Presidente - Docente presso l'Università Mediterranea di Reggio Calabria

Stud. Salvatore Rotella - Rappresentante degli studenti dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria

Arch. Paolo Malara - Presidente Ordine degli Architetti della Provincia di Reggio Calabria

Dott. Giovanni Surace - Vicepresidente della Sezione Costruttori della Provincia di Reggio Calabria

Prof. Rosario Giovanni Brandolino - Docente presso la Facoltà di Architettura di Reggio Calabria

Arch. Fortunato Lo Giudice - Direttore A.R.D.I.S. di Reggio Calabria

Prof.ssa Arch. Anna Benedetto - Docente Storia dell'Arte dell'Istituto "Frangipane" di Reggio Calabria

 La Giuria ha assegnato i seguenti premi: 

I° Premio al lavoro dal titolo "Tracce del passato forme del presente" realizzato dal gruppo composto da Miano Sebastiano e Calarco Stefania con la seguente motivazione: Emerge una capacità di lettura del contesto e del tessuto urbano con una soluzione progettuale che interpreta l'identità del luogo sia nelle soluzioni di arredo urbano che nell'intervento sull'edilizia preesistente.

II° Premio al lavoro dal titolo "Sambatello: Il luogo della trasformazione" realizzato dal gruppo composto da Auddino Francesco, Demoro Simona, D'Agostino Francesco e Carrozza Antonio con la seguente motivazione: La proposta progettuale supportata da una originale interpretazione degli elementi paesistici più importanti, riesce a ricucire alcune individualità storiche con processi ecocompatibili.

 

A tutti i partecipanti è stato rilasciato l'attestato di partecipazione.